Potpourri 2022

PRENOTA IL TUO BIGLIETTO: Clicca qui

È la rassegna di teatro comico organizzata e promossa dall’Atelier Teatro Fisico, diventata ormai un appuntamento fisso per la città di Torino. Potpourri prevede una programmazione da gennaio fino a maggio 2022, di programma teatrale caratterizzato da una matrice comica completamente differente e alternativa al linguaggio e agli stili espressivi utilizzati dagli spettacoli televisivi, rispecchiando i valori e lo spirito del “teatro underground”.
Gli artisti che si esibiranno sono artisti/compagnie emergenti che svolgono questo mestiere in maniera professionale e artisti/compagnie già affermate che possono proporre uno spettacolo in via di creazione. Tradizione di Potpourri, è proporre anche due workshop condotti da artisti riconosciuti.
Potpourri vuole rimanere un’ambiente aperto, di confronto e il più possibile ospitale, anche grazie ai momenti di pre-show come il “benvenuto con stuzzicherie” del sabato e il “tea time con gli artisti” la domenica.
Gli spettacoli si svolgeranno il sabato sera alle ore 21.00 e verranno replicati la domenica pomeriggio alle ore 18.00.

Il prossimo appuntamento di Potpourri

23 e 24 APRILE
IL MIO NOME È BOHUMIL
di Jacob Olesen, Giovanna Mori, Francesco di Branco

Un omaggio al grande scrittore Bohumil Hrabal, che ha saputo raccontare così bene il surreale della realtà, con un linguaggio visionario e semplice. Storie sempre attuali, di uomini che attraversano la vita con inconsapevole leggerezza, coraggio e sentimento. In un presente dove coraggio, visioni e leggerezza sembrano mancare, queste sono storie importanti da raccontare e da ascoltare.

Teatro 3D via Carmagnola 12, Torino presso Atelier Teatro Fisico
orario 21.00 il sabato e la domenica ore 18.00

PRENOTA IL TUO BIGLIETTO: Clicca qui


Le altre date della rassegna

26 e 27 MARZO
“Che figura di M…magia!”
di e con Stefano Merlo in arte Mr Coso

Uno spettacolo dove un eccentrico prestigiatore tenterà di imitare a modo suo le grandi personalità della magia, e del paranormale. Vedremo questo bizzarro figuro destreggiarsi maldestramente tra numeri di cartomagia, ipnosi con conigli di pezza, fachirismo, escapologia delle mutande, giocoleria, lezioni di magia in stile Hogwarts e mentalismo. Il tutto coronato sul finale dalla pericolosissima guida bendata della sghembissima bicicletta snodata. 

Uno spettacolo credibilmente divertente e fresco grazie alla costante interazione con il pubblico che verrà spesso attraversato dall’interrogativo: 

“È l’attesa della magia essa stessa Magia?”

5 e 6 MARZO
UNA NIT
di e con Riccardo Forneris
Regia Regia Carlo Mô

Una Nit ovvero Una notte in catalano. Una notte qualsiasi è quella dove un uomo raffreddato scopre di avere poca vita. La morte si avvicina, lo chiama al telefono, bussa alla sua porta, lui non sa che fare non sa come prendere la notizia, non sa come vestirsi se deve esserne felice o averne paura, chiede tempo: non ci crede.
La morte è sempre così, sappiamo che prima o poi arriva ma non crediamo possa toccare proprio a noi. Quando poi si avvicina, restiamo increduli come bambini, stupiti come clown.

Una Nit è la storia tragicomica di un clown che non sa come si muore e si sente come una foglia indecisa in autunno che non sa che è arrivata l’ora di buttarsi come tutte le altre.

12 e 13 FEBBRAIO
ANGELA DELFINI TIS PIEGA COME FUNZIONA TUTTO!
con Angela Delfini
di Angela Delfini e John Towsen

“Da New York a Los Angeles, attraversando Barcellona e il Canadà, arrivano finalmente in Italia, il pioniere Dr.Delfini e il suo unico programma di 5 step per la felicità! Ce la farà lo scienziato Delfini a scatenare la gioia del suo paziente? Probabilmente si.. Ma non senza il tuo aiuto!”

Un woman-show. Due personaggi. Un viaggio sulle montagne russe di un nuovo tipo di eroe, Estrella, che parte appena acconsente al programma ideato dallo scienziato Angela Delfini, che farà dell’Odissea di Omero una passeggiata nel parco.

5 e 6 FEBBRAIO
“Mister Jackpot”
con Marco De Martin
di Marco De Martin e Tom Corradini

Mister Jackpot sogna di essere un vincente: soldi, donne, auto di lusso. È un personaggio accattivante che riesce ad attrarre le persone con carisma e grande senso dello humor. Dietro questa patina dorata si nasconde tuttavia una terribile dipendenza scatenata da un demone con il quale ha stretto un patto diabolico.

Un’esplorazione emotiva del vizio del gioco. Un viaggio nell’eccitazione perversa che provoca in ognuno di noi. Per guardare con occhi diversi un fenomeno sempre più in crescita.

15 e il 16 gennaio
in compagnia di ZONA FRANCA
di e con Federica Mafucci,
regia André Casaca,
produzione Teatro C’art,

ZONA FRANCA è il territorio dove vivere la propria follia come atto di libertà. Un luogo dove venire trasportati all’interno di un mondo libero e fantasioso, ma con la profondità di una vita difficile e incerta, di Franca, la protagonista dello spettacolo. Grazie al suo sguardo autentico e profondo, attraverso gags e racconti esilaranti, esprimendosi con il lirismo magico della semplicità, Franca racconta “storie di ordinaria follia” giocando con il divertimento e il dramma del vivere quotidiano, in modo da portare il pubblico dentro un vortice di sensazioni familiari da condividere ed esorcizzare attraverso la comicità.
Liberamente ispirata a una donna realmente esistita (Anna Camillini), Franca rappresenta la maschera clownesca triste, malinconica e buffa, animalesca e dionisiaca della vita.

Approfondimento sullo Spettacolo

PRENOTA IL TUO BIGLIETTO: Clicca qui

© Atelier Teatro Fisico All rights reserved | Sviluppato in collaborazione con Ligas Renato .
Privacy Policy

Log in or Sign Up

Cresta Social Messenger
WhatsApp - Chat
Send