ABBARBICHIAMOCI

Diatriba feroce a tratti oscura fra un Re e la sua Natura 
(Favoletta delirante per l’adulto e per l’infante)”

È lo spettacolo nato dal progetto del 4° anno dell’Atelier Teatro Fisico, liberamente ispirato ai quadri di Hieronymous Bosch, al dramma “Escurial” di Michel de Ghelderode e alla raccolta “Sillogismi dell’amarezza” di Emil M. Cioran, con la scrittura la creazione e la regia di Paola Tortora VintueraTeatro e con spunti drammaturgici proposti dagli attori.

ATTENZIONE

Scrittura creazione e regia:
Paola Tortora VINTULERATeatro
Costumi: Simona Randazzo
Luci: Rosa Vinci
Con: Andrea Aguero, Stefano Belluscio, Carmine Bianco, Chloris Delalande, Davide De Luca, Francesco Emma, Luna Mariano, Fabrizio Pitrè, Amalia Stagnaro, Nadine Tarantino, Mirco Tasca, Penelope Zaccarini.

Una commedia tragicomica, assurda, surreale, anima una scena ispirata alla pittura di Hieronymus Bosch: una sorta di girone infernale abitato da figure ambigue, inquietanti, metamorfiche, che si aggirano in un fatiscente palazzo di un ancor più malato e decadente Re. Quest’azione si ispira ad un atto unico di De Ghelderode che mette a confronto l’arte ed il potere, un conflitto da sempre acceso e irrisolto. Ma qui l’arte è anche sinonimo di poesia, libertà, bellezza, istinto, ed il potere è anche sinonimo di corruzione, avidità, collera, cupidigia, tanto da assumere una forma tentacolare, diramandosi in potere politico, religioso, scientifico e di stampa, ovvero, ciò che, oggi più che mai, governa le masse, usa e schiaccia l’uomo e la sua creatività. E mentre la Natura delle cose, per fortuna, continua indisturbata a seguire il suo corso, in questo scenario catastrofico e delirante, un gruppo di attori attua, con folle ironia, un vero e proprio “complotto artistico”, mettendo in scena una “favoletta” provocatoriamente infantile per un messaggio segreto tutto da decifrare!

ABBARBICHIAMOCI!!!
Un grazie speciale per gli sforzi straordinari di tutti gli studenti partecipanti al progetto del quarto anno, alla regista Paola Tortora e allo staff dell’Atelier Teatro Fisico Philip Radice.


In ogni caso, sempre e comunque, potete essere di grande supporto all’Atelier Teatro Fisico facendo una donazione: noi vi siamo già immensamente grati per questa nobile azione!

…tra l’altro le donazioni sono detraibili al 30% in dichiarazione dei redditi: scopri come fare cliccando qui.

UnderLine – Avampos7i Culturali

UnderLine Cartolina

?
Entra a far parte dello Young Board più grande della città! 8 gruppi di ragazzi e ragazze
dai 18 ai 25 anni per 8 spazi culturali della Circoscrizione 7!

⏰ Candidature aperte fino al 20 novembre!
Compila il form: https://forms.gle/tNutHAiujTxNBu2J6

Lo Young Board è una delle azioni del progetto – , finanziato nell’ambito della risposta dell’Unione Europea alla pandemia.

Pon Metro – Agenzia Coesione Territoriale – Città di Torino

La Caduta OFF TOPIC Atelier Teatro Fisico Quinta Tinta Tékhné Circo Madera Asterlizze Dialoghi in contemporanea Altera Cultura Torino Cubo Teatro Teatro Delle Forme

Bando 2023

È uscito il bando per partecipare alla quattordicesima edizione di Potpourri!
Le candidature sono aperte, e il termine per l’invio del materiale è il 30 settembre.

SCARICA IL BANDO

Potpourri è la rassegna di teatro comico organizzata e promossa dall’Atelier Teatro Fisico, diventata ormai un appuntamento fisso per la città di Torino. Potpourri prevede una programmazione da gennaio fino a maggio 2023, di programma teatrale caratterizzato da una matrice comica completamente differente e alternativa al linguaggio e agli stili espressivi utilizzati dagli spettacoli televisivi, rispecchiando i valori e lo spirito del “teatro underground”.
Gli artisti che si esibiranno sono artisti/compagnie emergenti che svolgono questo mestiere in maniera professionale e artisti/compagnie già affermate che possono proporre uno spettacolo in via di creazione. Tradizione di Potpourri, è proporre anche due workshop condotti da artisti riconosciuti.
Potpourri vuole rimanere un’ambiente aperto, di confronto e il più possibile ospitale, anche grazie ai momenti di pre-show come il “benvenuto con stuzzicherie” del sabato e il “tea time con gli artisti” la domenica.
Gli spettacoli si svolgeranno il sabato sera alle ore 21.00 e verranno replicati la domenica pomeriggio alle ore 18.00.

Per proporre uno spettacolo basta scaricare il bando e inviare il materiale entro la scadenza del 30 settembre.

SCARICA IL BANDO

Programmi di Formazione

P.A.U.T. è un percorso di studio di 4 anni diviso in due fasi. I primi tre anni sono dedicati alle basi del teatro fisico e all’approfondimento della drammaturgia, dell’interpretazione e della creazione. Per completare lo studio, equivalente al percorso della laurea universitaria, il programma offre un quarto anno che si focalizza sull’interpretazione di un personaggio in uno spettacolo, sulla creazione del proprio spettacolo, sulla messinscena e regia di un’opera teatrale, e sullo studio della pedagogia lecoquiana.
Continua a leggere…

T.T.F. è un percorso di studio dedicato allo studio del teatro fisico di 4 anni diviso in due fasi. I primi tre anni sono dedicati alle basi del teatro fisico, all’approfondimento della drammaturgia, dell’interpretazione e della creazione.
Il quarto anno è consentito a coloro che hanno raggiunto determinati criteri e che lo richiedono formalmente. Si focalizza sull’interpretazione di un personaggio in uno spettacolo, sulla creazione del proprio spettacolo, sulla messinscena e regia di un’opera teatrale, e sullo studio della pedagogia lecoquiana.
Continua a leggere…

AVVICINAMENTO è dedicato a chi vuole avvicinarsi al teatro fisico partendo dai principi del movimento e della gestualità, con un percorso ispirato alla pedagogia del grande maestro francese Jacques Lecoq. Attraverso il teatro fisico l’attore acquisisce la capacità di esprimersi in tutti i linguaggi teatrali, attraverso lo studio delle dinamiche universali di comunicazione. Essendo un percorso formativo di base è adatto anche a chi, senza esperienze precedenti, vuole accrescere semplicemente le proprie capacità comunicative e avere maggiore consapevolezza del proprio corpo e delle sue potenzialità espressive.
Continua a leggere…

AUTOCORSO: E’ una parte fondamentale della pedagogia dell’Atelier Teatro Fisico. Ogni settimana gli allievi, suddivisi in gruppi, sono invitati a creare un breve pezzo teatrale originale partendo da un soggetto o da un tema specifico affrontato durante le lezioni di teatro. Tale attività stimola in modo continuativo la creatività dello studente e simula le dinamiche all’interno di una compagnia teatrale. Obbligatorio per gli allievi P.A.U.T. (Performing Art University Torino), facoltativo e generalmente consigliato per gli allievi del T.T.F. (Training Teatro Fisico).

COSA SONO I CORSI SATELLITE?
L’Atelier Teatro Fisico, al fine di offrire una vasta gamma di possibilità e di scelta di corsi di arti performative, propone circa 40 discipline all’interno della propria struttura divise nei seguenti ambiti: teatrale, circense, musicale, danza e arti varie.
A CHI SONO RIVOLTI?
– Agli alunni dei programmi formativi PAUTTTF e AVVICINAMENTO
– A chiunque voglia acquisire una competenza specifica tra le proposte sotto elencate (si può scegliere di frequentare uno o più corsi senza necessariamente essere iscritti ad alcun programma formativo di teatro)
Continua a leggere…


COUR’AGE

Welcome to our Erasmus European Partnership Project “Cour’Age” 2022 – 2023.

The “Cour’Age” is a trans-European project which aims to create a new type of training for adults in professional transition. We chose to tackle a complicated socio-economic context, where high unemployment rates meet an aging population and a major slowdown in economic activity following the Covid pandemic, by bringing courage and initiate change through theatrical practice, providing theatrical skills to be used for further professional development and creating self confidence while offering a professional network.

By implementing the “Cour’Age” project, we aim to develop an alternative multidisciplinary training for disadvantaged adult learners, toallow them better socio-professional outcomes and integration into European society. To do so, we intent to bring together transversal theatrical and visual skills.

We celebrate the collaboration between 5 European countries, Austria, Belgium, Germany, Greece and Italy, each represented by experienced professionals in the field of Performing Arts.

The proud collaborators are :

Eco Culture Asbl ~ Belgium

Atelier Teatro Fisico ~ Italy

Θέατρο εΦ – Ομάδα θεάτρου & Present Being Performer Laboratory – Physical Theatre Education ~ Greece

Open Acting Academy Wien ~ Austria

Theaterwerkstatt Hannover ~ Germany

>> First meeting in Vienna in 28-30 June 2022 at the Open Acting Academy Wien!

A meeting between higly skilled theatre professionals in the fiels of corporeal theatrical expression exchanging theatrical training methods and approaches.

An intercultural and interdisciplinary connection in the heart of Austria!

For details of all collaborative Institutes and updates on our schedule follow and connect with us here

We wish for a productive and strengthening journey.

Erasmus +

Co-funded by the European Union

ABBARBICHIAMOCI

L’ATF Players Company è la compagnia dell’Atelier Teatro Fisico di Philip Radice, istituto di formazione e ricerca teatrale attivo sul territorio torinese da oltre 25 anni.

Gli spettacoli dell’ATF Players Company sono caratterizzati da una commistione di linguaggi coerenti con il percorso pedagogico eclettico dell’Atelier: il teatro classico e contemporaneo, la tragedia, il melodramma, il buffone, ma anche la commedia dell’arte, il mimo, il teatro danza e le arti circensi.

Tra le recenti produzioni ricordiamo “Magna Italia (2015)” di Eugenio Allegri e “Il Malato Immaginario – versione superdrama” (2018) di Molière diretto da Jon Kellam.

La Nuova Produzione: “ABBARBICHIAMOCI!!!
Diatriba feroce a tratti oscura fra un Re e la sua Natura
(Favoletta delirante per l’adulto e per l’infante)

Dal 16 al 26 giugno le prime repliche all’Atelier Teatro Fisico
“Tu va a Teatro e vedi questa spettacolo: è geniale” 

MOLTO PRESTO NUOVE DATE…

In ricordo di Eugenio Allegri di Philip Radice

In ricordo di Eugenio Allegri: Attore, regista, maestro.

La mattina presto del 7 maggio ho ricevuto la notizia di Eugenio Allegri. La mia mente ha subito voluto rifiutare la verità di quello che stavo sentendo. La mia risposta è stata: “Ma stiamo scherzando!?” Tra cinque giorni Eugenio avrebbe tenuto il suo iconico workshop sulla Commedia dell’Arte qui alla scuola. Ha insegnato qui, negli ultimi quindici anni. Naturalmente il Covid ci ha ostacolato per il periodo della pandemia: proprio questo febbraio avevamo finalmente fissato la data dopo due anni e il giorno prima dell’inizio ha fatto il test per il Covid secondo i requisiti statali: inaspettatamente siamo stati di nuovo impediti dalle circostanze! Era risultato positivo! Ah ah, la Commedia all’Improvviso. La delusione è stata reciproca e abbiamo cercato di riorganizzarla immediatamente. Che altro potevamo fare, siamo entrambi tossici di arti teatrali, sia spacciatori che consumatori…
 
Sono arrivato a Torino nel 1984, e sono stato presentato a lui proprio perché stava tenendo un workshop sulla Commedia dell’Arte! Ero un neolaureato della scuola di Jacques Lecoq, abbiamo avuto subito una connessione e un legame. Lui è stato la fonte grazie alla quale ho potuto approfondire le mie capacità interpretative.
 
Abbiamo la stessa età, ma il suo talento e le sue capacità erano così evidenti che mi ha fatto sentire come se stessi partendo da zero, un giovane novizio. E da quel momento è scattato il nostro rispetto reciproco e la nostra amicizia, ognuno sulla propria nave, ma nello stesso mare. Nel corso degli anni a volte ci trovavamo nello stesso porto, ci scambiavamo appunti, discutevamo delle prospettive, raccontavamo di tesori trovati e di quelli perduti, ci scambiavamo qualche carico quando possibile per arricchire l’altro di ciò che non aveva.
 
Mi sembrava, naturalmente, che fossi io a fare sempre l’affare migliore, anche se lui insisteva sul contrario. Per me la sua nave era grandiosa e ben equipaggiata, spesso visitata da reali, ricchi, famosi. Eppure mi faceva sentire come se avessi io il tesoro più grande, nascosto in una nave grossa la metà. È diventato in questa scuola una delle vertebre che aiutano a tenere dritta la spina dorsale. Mi piacerebbe credere di avere un rapporto “speciale” con lui, ma in realtà era Eugenio che molto probabilmente faceva sentire tutti così.   
 
Due navi, un mare, e poi ognuno lasciava di nuovo il porto come due esploratori alla ricerca di nuove terre e risorse. Lavorava con grandi talenti, gente di grande levatura, uomini di politica. Io restavo a dragare le acque per coltivare e formare quelle persone che potevano essere i prossimi Dario Fo, Totò, Tatì, Sordi, forse anche un nuovo Allegri.  Una strana ma funzionale amicizia e collaborazione, una sorta di duetto di personaggi da commedia, a volte zanni, dottori, capitani, e più recentemente ovviamente pantalone, non tanto nel carattere quanto nel corpo! 
E sì che era funzionale!  Matthias Martelli è un esempio di questo straordinario amalgama di Lecoq, Eugenio, Dario Fo, e della formazione che Matthias stesso ha ricevuto in questa scuola, luogo dove, tra l’altro, si sono conosciuti!
 
Eugenio, come molti buoni maestri, insegnava agli allievi non da un podio in alto, ma dall’umiltà di un buffone, ispirando il giovane artista a non accettare mai i limiti che pensa di avere, anzi a convertirli in vantaggi, come un clown che trasforma il fiasco in una risata, in un rimedio, un antidoto, o un aneddoto? Eppure, non ha mai lasciato che ciò mettesse in pericolo la sua autorità sulla padronanza del suo sapere, o il rispetto per lui che coltivava negli studenti e nei compagni attori.
 
Non si può percepire questo se non si vedono e non si accettano le proprie debolezze.  
Allo stesso tempo, capiva e trasmetteva che non si può cedere alle sconfitte o lasciare che l’auto-privazione e l’auto-critica diventino impedimenti per paura del fallimento. Non era perfetto, e ha accettato comunque la sfida di provare a esserlo, anche sapendo che è un obiettivo irraggiungibile. Questa è la vera e onesta umiltà. Ho idealizzato Eugenio? Forse, ma è quello che fanno gli amici che sono attori, anche se può sembrare un po’ ingannevole.  
Fa parte del nostro marchio di fabbrica come artisti.
 
Così non posso fare a meno di pensare alla classica scena di Pantalone che finge la propria morte per sentire cosa dice la sua famiglia, gli amici e i servi, su di lui. E poi, quando tutti hanno espresso le loro opinioni in forma di complimenti per finire in insulti, lui si sveglia improvvisamente dalla finta morte, e caccia tutti fuori dalla stanza con violenza, prendendoli a calci in culo, esponendoci la nostra stessa sciocca umanità e i nostri difetti. Spontaneamente, il pubblico risponde con entusiasmo, e successivamente, per la grande gioia, muore ridendo!  
Grazie Eugenio per aver reso tutto più facile per tutti noi.

Philip Radice

WORKSHOP 2022-2023


Workshop di SCRITTURA COMICA
con Domenico Lannutti
dal 2 al 5 di dicembre
(+ tante lezioni teoriche e pratiche durante l’anno!)
ISCRIVITI

Domenico Lannutti negli anni ha creato un metodo di lavoro per aiutare chiunque a scoprire e/o approfondire la propria potenzialità comica e la propria maschera individuale comica.

L’obiettivo è quello di fornire una serie di strumenti, tecniche e meccanismi per generare la risata, una sorta di cassetta degli attrezzi che può essere utile in qualsiasi forma di spettacolo e comunicazione: teatro comico, cabaret, teatro di strada, stand up comedy, visual comedy, conferenze, comicoterapia, scrittura, benessere individuale.
L’atmosfera del seminario è volutamente ludica e giocosa per permettere a ognuno di esprimersi senza inibizioni. Si aiuterà l’allievo a scoprire la propria “maschera” comica individuale e a metterla in relazione con quelle degli altri. Il seminario garantisce una solida base sulla quale costruire un’affascinante ricerca.

Per info e prenotazioni
info@teatrofisico.com
3481026073 in orario pomeridiano (15-18)
ISCRIVITI

Workshop a dicembre dal 2 al 5 di dicembre:
il 2 dalle h.19 alle 23
il 3 dalle h 10 alle 17 (1 ora di pausa )
il 4 dalle h 10 alle 17 (1 ora di pausa )
il 5 dalle h 19 alle 23 TOT 20 ORE

gennaio 9-10 online e 30-31 presenza h 19-23
febbraio 6-7 online e 27-28 presenza, h 19-23
marzo 6-7 online e 27-28 presenza (saggio) h 19-23 TOT 48 ORE

TOTALE MONTE ORE 68 ore
Argomenti trattati nello specifico:
• Comico, umorismo, satira, parodia, ironia, sarcasmo.
• La battuta il mattone della costruzione comica, morfologia della battuta nella comicità verbale e visiva.
• Principali metodi di scrittura comica
• L’attore comico
• Costruzione della maschera individuale comica
• La coppia comica
• Principi di comunicazione verbale e non verbale
• La risata. Chi ride? Perché ride? Come ride?
• Il settimo senso ovvero il senso della meraviglia
• Alla ricerca del proprio stile comico….per una poetica dell’attore comico.

INSEGNANTE: Domenico Lannutti.
Attore, comico, mago, insegnante, autore, regista e formatore.
Parallelamente all’attività teatrale e di spettacolo, Lannutti svolge anche un’intensa attività pedagogica, collaborando con diverse scuole di teatro e con l’università di Bologna.
Ha frequentato diverse scuole e svariati laboratori: teatro, commedia dell’arte, tecniche di cabaret, istrionismo comico, clown teatrale, buffone, costruzione del personaggio, illusionismo.
Ha recitato in numerose commedie interpretando vari ruoli. Ha partecipato a trasmissioni televisive e radiofoniche sia nazionali che locali. Ha fatto parte della compagnia degli Gnorri capitanata da Natalino Balasso.
Ha avuto numerosi riconoscimenti come attore e come comico.
Ha avuto esperienze cinematografiche e con Buongiorno (Bekafilms) è stato il protagonista del corto più premiato della storia del cinema italiano. Testimonial per la serie televisiva CSI Las Vegas per Fox International Channels (Italia Europa Asia)

Per info e prenotazioni
info@teatrofisico.com
3481026073 in orario pomeridiano (15-18)
ISCRIVITI


“EMBODIED MUSIC”
Workshop di Musica e Movimento
con Alessandra Pina Barbieri
dal 19 al 22 dicembre
ISCRIVITI

TA first – ENG below

Vi ricordiamo l’appuntamento prossimo venturo con “EMBODIED MUSIC” – Il corpo della Musica”.
Embodied Music è un progetto di ricerca e insegnamento che studia la Musica come organismo vivo e come elemento scenico e drammaturgico nelle Arti Performative utilizzando il corpo come strumento conoscitivo.

La musica ha un proprio corpo?
Che correlazione posso costruire tra il movimento del mio corpo e il movimento del suono?
Come danzo, mi muovo, performo se utilizzo la musica?
Quali connessioni posso stabilire in modo che la musica non sia più un elemento di sfondo ma parte costitutiva e integrante della scena?
Che musica utilizzo per la scena che voglio costruire?

Date e ORARI:
Dal 19 al 22 dicembre
H 10 -13 e 14.30 – 16.30

Per info e prenotazioni
info@teatrofisico.com
3481026073 in orario pomeridiano (15-18)
ISCRIVITI

 

Durante il workshop intensivo si vuole porre l’attenzione alla percezione fisica dell’elemento scenico musicale e a come questa percezione possa essere interiorizzata nel corpo e manifestata nello spazio. Come percepisco la musica, come viene la musica percepita da chi ascolta e come posso trasportare questa percezione nel movimento del mio corpo?
Lo strumento conoscitivo non è la testa, ma il corpo.
Viene abbandonato il concetto di “andare a ritmo” e si scopre come “andare insieme” alla musica.
“Non è solfeggiando che impari il ritmo, non è leggendo delle note su un pentagramma che impari l’armonia. La musica è viva, è fisica, e per questo l’unico modo per conoscerla è sentirla, internalizzarla, amarla, farla propria.”
Il laboratorio è indicato per tutti i performer – danzatori, teatranti, circensi, musicisti, multidisciplinari – che utilizzano la musica all’interno del proprio lavoro ma anche per tutti gli amanti della musica che vogliono imparare ad osservarla e a percepirla con occhio e corpo attenti e sensibili.

Per info e prenotazioni
info@teatrofisico.com
3481026073 in orario pomeridiano (15-18)
ISCRIVITI

Chi è Alessandra Pina Barbieri?
Alessandra Pina Barbieri inizia lo studio della musica all’età di cinque anni. Consegue la certificazione A di pianoforte presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino e la certificazione B Avanzata di Teoria e Solfeggio presso il Conservatorio Guido Cantelli di Novara. Studia Armonia, Composizione e direzione d’orchestra con i maestri Gianluca Castelli e Angiola Rocca.
Dal 2015 al 2018 insegnante presso A.C Settenote di Caselette.
Nel 2017 insegnante di Interpretazione Musicale presso la Cavallerizza Reale di Torino.
Si diploma presso l’Atelier Teatro Fisico Philip Radice di Torino dove è docente di Musica applicata alle Arti Performative. Dal 2020 insegnante di Musica e Movimento presso la Scuola di Circo Flic. Prosegue gli studi in danza e la sua ricerca nel progetto Embodied Music, con la produzione di pezzi coreografici tra cui E-motion (2019), Corpices – caprice pour deux corps capricieux (2020), Not in my body (2021), ¡Brillas! (2022) Triumph (2022) collaborando con artistə multidisciplinari.
Attualmente vive in camper e gira per l’Europa allargando la sua ricerca verso sfere più sensibili dell’essere.

*** ***

We remind you of the upcoming appointment with “EMBODIED MUSIC” – The Body of Music.”
Embodied Music is a research and teaching project that studies Music as a living organism and as a scenic and dramaturgical element in the Performing Arts using the body as a cognitive tool.
Does music have its own body?
What correlation can I build between the movement of my body and the movement of sound?
How do I dance, do I move, do I perform if I use music?
What connections can I establish so that the music is a constitutive and integral part of the scene?
What music do I use for the scene I want to build?

Dates and HOURS:
Dec. 19-22
H 10 am-1 pm and 2:30-4:30 pm

For info and reservations
info@teatrofisico.com
3481026073 during afternoon hours (3-6 p.m.)
ISCRIVITI

During the intensive workshop we want to pay attention to the physical perception of the musical scenic element and how this perception can be internalized in the body and manifested in space. How do I perceive music, how is music perceived by the audience and how can I carry this perception into the movement of my body?

The cognitive instrument is not the head, but the body.
The concept of “going to the rhythm” is abandoned and it is discovered how to “go along” with the music.
“It’s not by playing music that you learn rhythm, it’s not by reading the notes on a stave that you learn harmony. Music is alive, it’s physical, and for this reason the only way to know it is to hear it, internalize it, love it, make it your own. “
The workshop is suitable for all performers – dancers, actors, circus performers, musicians, multidisciplinary – who use music in their work but also for all music lovers who want to learn to observe and perceive it with an attentive and sensitive eye and body.

For info and reservations
info@teatrofisico.com
3481026073 during afternoon hours (3-6 p.m.)

Who is Alessandra Pina Barbieri?
Alessandra Pina Barbieri began studying music at the age of five. She obtained the A certification in piano at the Giuseppe Verdi Conservatory in Turin and the Advanced B certification in Theory and Solfeggio at the Guido Cantelli Conservatory in Novara. She studied harmony, composition and conducting with the masters Gianluca Castelli and Angiola Rocca.
From 2015 to 2018 teacher at A.C Settenote of Caselette.
In 2017 teacher of Musical Interpretation at the Cavallerizza Reale in Turin.
She graduated from the Atelier Teatro Fisico Philip Radice in Turin where she is a professor of Music applied to the Performing Arts. Since 2020 teacher of Music and Movement at the Flic Circus School. She continued her studies in dance and her research in the Embodied Music project, with the production of choreographic pieces including E-motion (2019), Corpices – caprice pour deux corps capricieux (2020), Not in my body (2021), ¡Brillas ! (2022) Triumph (2022) collaborating with multidisciplinary artists.
She currently lives in a camper and travels around Europe widening her research towards more sensitive spheres of being.

 


BUTOH in programmazione…

Butoh è la danza della vita. I nostri corpi sono esseri organici, e noi siamo parte dell’universo. Questo workshop, usando una serie di esercizi della danza Butoh (una forma di danza contemporanea che arriva dal Giappone) insieme alla voce, e ad esercizi di movimento teatrale, consiste di movimenti organici liberi che provengono dalla vostra anima. Attraverso l’allenamento Butoh lavoreremo sulle tensioni inutili, sull’autocoscienza, su abitudini e certi concetti del mondo che condizionano la nostra mente, esploreremo non solo il nostro io interiore ma anche la nostra connessione con il mondo in cui viviamo. Il corpo è un contenitore. Svuotare noi stessi è la chiave per cominciare a ricevere. Quando siamo in uno stato di apertura possiamo permettere a noi stessi di danzare e muoversi come spirito con altri esseri viventi,oggetti, spazi e caratteri. Il mio laboratorio “Butoh e movimento per il teatro fisico e gli attori” ha lo scopo di promuovere non solo la pratica stessa del Butoh ma anche un senso di come possiamo applicare questa pratica al teatro fisico. Butoh porta la vibrazione della vita. E la sua pratica sfida i nostri limiti fisici, mentali, emozionali e spirituali. Migliorerà la concentrazione, la capacità di rilassamento, la presenza sul palco, il respiro, la capacità emozionale, la resistenza fisica, la flessibilità, l’immaginazione, l’impegno profondo, e in questo modo sviluppa il vostro proprio “corpo vivente”: potrete avere più esperienze di vita di quelle che fate nella vostra vita di tutti i giorni. Butoh attiva e accresce la vostra energia vitale. Il workshopo incorpora Butoh giapponese, Yoga e basi di ginnastica, movimenti di Trisha Arnold, Linklater voice e recitazione.

QUANDO
in programmazione…


TRAINING PER ATTORI in programmazione…

In questo workshop, coltiverete i vostri strumenti in modo da poter accedere non solo ai materiali interni ma anche a quelli esterni per qualsiasi circostanza creativa. Attraverso l’addestramento Butoh, rivelerai, scoprirai, scoprirai e dispiegherai il tuo sé nascosto, che è un dono che hai e potrai condividerlo con gli altri. Vi eserciterete a lasciar andare il vostro sé e ad essere “corpo possibile” (lo chiamo anche “corpo disponibile”.), che potreste essere in grado di trasformare (o diventare) qualsiasi altra cosa (sia oggetti viventi che non viventi). Il tuo corpo è un vaso. Attraverso gli esercizi di movimento, imparerai la conoscenza dei tuoi strumenti, in modo da poterli applicare funzionalmente al tuo lavoro.

IL PROGRAMMA
QUANDO
in programmazione…

Tartufo
SUPERDRAMA

UNA COMMEDIA SCANDALOSAMENTE VERA

 
Autore Molière (12 Maggio 1664)
Regia Jon Kellam
Produzione Philip Radice

24 – 25 -26 NOVEMBRE – TORINO
Ore 21:00 Teatro3D via Carmagnola 12, Torino

Prenotazioni qui: https://linktr.ee/atfplayerscompany
*** ***

Il 2022 è l’anno in cui si festeggiano i 400 anni dalla nascita di Molière, un autore che è stato capace di portare la commedia popolare ai livelli del sublime senza tempo.
Come Atelier Teatro Fisico, celebriamo questa ricorrenza con il nostro migliore omaggio, un rito teatrale che celebra la grandezza di Molière.
Venite a vedere TARTUFO – SUPERDRAMA, venite a celebrare con noi l’artista e la sua opera.

 

ATTENZIONE


In occasione del 25° anniversario dalla sua fondazione, l’Atelier Teatro Fisico presenta TARTUFO – SUPERDRAMA, la nuova e ambiziosa produzione ispirata all’ultima opera scritta da Molière.

Diretto dal regista statunitense Jon Kellam e interpretato dagli attori dell’ATF Players Company, il TARTUFO è uno spettacolo provocatorio e irriverente; la feroce critica all’ipocrisia umana lo rende un’opera dai contenuti scottanti e profondamente attuali: è immediato il parallelo tra l’operato del personaggio Tartufo e i populismi contemporanei.

La messa in scena si avvale della tecnica SUPERDRAMA, uno stile innovativo nel panorama teatrale italiano nato dal genio registico di Jon Kellam, fortemente ispirato alla Commedia dell’Arte, all’espressionismo tedesco e al teatro Noh giapponese.

Ne risulta uno spettacolo esuberante, esplosivo e surreale, che travolge lo spettatore in una tragicommedia fatta di personaggi archetipici, dotati di una profondissima umanità, protagonisti di scene esilaranti e momenti commoventi.

L’ATF Players Company è la compagnia dell’Atelier Teatro Fisico di Philip Radice, istituto di formazione e ricerca teatrale attivo sul territorio torinese da oltre 25 anni.

Gli spettacoli dell’ATF Players Company sono caratterizzati da una commistione di linguaggi coerenti con il percorso pedagogico eclettico dell’Atelier: il teatro classico e contemporaneo, la tragedia, il melodramma, il buffone, ma anche la commedia dell’arte, il mimo, il teatro danza e le arti circensi.

Tra le recenti produzioni ricordiamo “Magna Italia (2015)” di Eugenio Allegri e “Il Malato Immaginario – versione superdrama” (2018) di Molière diretto da Jon Kellam.

→ Quando vedere TARTUFO – SUPERDRAMA?

Dopo Atelier Teatro Fisico, Circo Madera, Atelier del Teatro e delle Arti a Milano, Circo Krom, Rassegna “La Forza di Attrazione” e aver visitato i palchi di Torino, Milano, Firenze, Pistoia… 27 repliche dall’inizio di questa avventura…ritornano altre date

24 – 25 -26 NOVEMBRE – TORINO
Ore 21:00 Teatro3D via Carmagnola 12, Torino

Prenotazioni qui: https://linktr.ee/atfplayerscompany

In ogni caso, sempre e comunque, potete essere di grande supporto all’Atelier Teatro Fisico facendo una donazione: noi vi siamo già immensamente grati per questa nobile azione!


…tra l’altro le donazioni sono detraibili al 30% in dichiarazione dei redditi: scopri come fare cliccando qui.

Calendario Accademico

ESAMI PRIMO ANNO PAUT

32 MOVIMENTI:
1^ VALUTAZIONE 12/12/2022
2^ VALUTAZIONE 15/05/2023
CONCATENAMENTI DAL 01 AL 04 GIUGNO 2023

GLOSSARIO: esame solo scritto il 25/11/2022 ore 15,30

BLOCKING: consegna materiale cartaceo entro il 20/01/2023
presentazione tra il 23 febbraio e il 26 febbraio

INCHIESTA: tra il 8 e l’ 14 luglio 2023

ESAMI FINALI CORSI SATELLITE: tra il 29 maggio e il 9 giugno

CALENDARIO ESAMI SECONDO ANNO PAUT

MONOLOGO DELL’ANIMALE: tra il 8 e il 11 dicembre

AUTORE: relazione iniziale tra il 13 e il 17 marzo
presentazione autore tra il 30 marzo e il 2 aprile

MONOLOGO DEL PERSONAGGIO:tra il 11 e il 14 maggio 2023

SPETTACOLO DI FINE ANNO: tra il 8 e il 14 luglio

TRIMESTRI
1° TRIMESTRE: 19/09/2022 – 22/12/2022
2° TRIMESTRE: 09/01/2023- 31/03/2023
3° TRIMESTRE: 01/04/2023– 07/07/2023
CORSI SATELLITE: 03/10/2022– 10/06/2023
I corsi di teatro, laboratorio di creazione, regia teatrale proseguono fino al 7 luglio.

Date inizio corso di teatro:
1° anno: 19 settembre 2022
2° anno: 27 settembre 2022
3° e 4°anno: 3 ottobre 2022

SCADENZE QUOTE
ACCONTO DI € 500,00 ENTRO IL 16 SETTEMBRE 2022
SALDO 1^ RATA: ENTRO IL 21 OTTOBRE 2022
SALDO 2^ RATA: ENTRO IL 13 GENNAIO 2023
SALDO 3^ RATA: ENTRO IL 14 APRILE 2023

GIORNI DI FESTA, PAUSE SCOLASTICHE
23 DICEMBRE 2022– 08 GENNAIO 2023: pausa natalizia
12 DICEMBRE AL 8 GENNAIO STOP CORSI SATELLITE
7 APRILE 2022– 11 APRILE 2022: pausa pasquale
8 GIUGNO 2023– 7 LUGLIO 2023: mese di approfondimento (studio per inchiesta e preparazione spettacolo solista)
16 LUGLIO 2023: cerimonia consegna diplomi ore…..

N.B. : Le altre festività oltre a quelle qui sopra elencate non vengono considerate, le lezioni si svolgeranno quindi come al solito, salvo decisioni dell’ultimo momento.

PER STABILIRE IL PIANO DI STUDI E’ POSSIBILE FREQUENTARE I CORSI A SCELTA PER UN PERIODO DI PROVA CHE TERMINA IL 12 OTTOBRE, NELLA SETTIMANA SUCCESSIVA VERRA’ FISSATO IL PIANO DI STUDI DEFINITIVO CHE NON POTRA’ PIU’ ESSERE MODIFICATO FINO ALL’INIZIO DEL SECONDO TRIMESTRE (dal 7 al 13 gennaio 2022) .

IL RITARDO NELLA CONSEGNA DEL PIANO DI STUDI AGGIORNATO ALL’INIZIO DEL SECONDO TRIMESTRE COMPORTERA’ LA NON MODIFICA DEL PIANO E QUINDI IL PAGAMENTO DELLA RATA COME DA PIANO DI STUDI ORIGINALE.
EVENTUALI PIANI DI PAGAMENTI DIVERSI DALLE RATE TRIMESTRALI DEVONO ESSERE CONCORDATE IN
ANTICIPO CON LA DIREZIONE.

RITARDI NEI PAGAMENTI COMPORTERANNO LA SOSPENSIONE DALLE LEZIONI FINO ALL’AVVENUTO SALDO.

© Atelier Teatro Fisico All rights reserved | Sviluppato in collaborazione con Ligas Renato .
Privacy Policy

Log in or Sign Up

Cresta Social Messenger
WhatsApp - Chat
Send